window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-192420635-2');
Domande Frequenti2021-03-17T17:52:31+00:00
Perché si chiama terapia breve strategica?2021-03-13T11:48:55+00:00

Si chiama così perché grazie alla modalità di ricerca chiamata “ricerca intervento”, nel corso degli anni sono stati sviluppati dei protocolli di intervento ad hoc per svariati problemi, psicologici e non, che ad oggi permettono di arrivare alla soluzione nel più breve tempo possibile. Inoltre si lavora attraverso l’utilizzo di tecniche e stratagemmi che non seguono la logica ordinaria e permettono di aggirare la naturale resistenza del paziente al cambiamento.

Quanto può durare un percorso?2021-03-13T13:49:32+00:00

Tendenzialmente, utilizzando il modello breve strategico, ci sia aspetta di assistere allo sblocco del problema entro la decima seduta. In alcuni casi lo sblocco può avvenire anche prima, in altri può essere necessario proseguire ancora per qualche incontro dopo il decimo. Questo dipende dalla patologia, dal problema e dalla resistenza del paziente. È la terapia che si adatta al paziente e non viceversa, il protocollo non è rigido ma, come abbiamo già detto, si lavora per risultati ed obiettivi. Quello che sicuramente non si fa è portare avanti un percorso per un tempo molto lungo e senza avere prove tangibili di aver ottenuto risultati.

Sto facendo un altro percorso di terapia, è consigliabile intraprenderne uno di Terapia Breve Strategica?2021-03-13T13:49:26+00:00

Mi sento di dire che non ci sono controindicazioni a priori, eventualmente valuteremo insieme ma mi chiedo e ti chiedo: come mai hai pensato di iniziare anche un altro percorso?

Ho sempre rinviato l’inizio di un percorso perché non mi sento mai pronta a scavare nel mio passato, ho fatto bene?2021-03-13T13:49:20+00:00

Non è detto che sia necessario scavare nel passato dal momento che, proprio perché passato, non abbiamo possibilità di modificarlo. Il tuo problema si manifesta nel presente? Partiremo da quello, da come si manifesta e si mantiene e dall’obiettivo individuato.

Come faccio a capire di avere bisogno dell’aiuto dello psicologo?2021-03-13T13:49:12+00:00

Lo psicologo può aiutare in svariate situazioni. Per la parte strettamente clinica puoi andare a leggere alla pagina “aree di intervento”. Se quello che avverti è invece un disagio non invalidante, cioè che non impedisce il normale svolgimento della tua vita, insieme possiamo valutare la possibilità di concordare una consulenza psicologica. Solitamente la consulenza è indicata per problemi relazionali e di coppia, difficoltà comunicative, problemi scolastici. Se hai ancora delle perplessità non esitare a contattarmi.

Posso essere sicura/o che il segreto professionale venga rispettato?2021-03-13T13:49:02+00:00

Il codice deontologico degli Psicologi è molto chiaro su questo. Cito testualmente alcune parti degli articoli 11, 12, 13: “Lo psicologo è strettamente tenuto al segreto professionale. Pertanto non rivela notizie, fatti o informazioni apprese in ragione del suo rapporto professionale, né informa circa le prestazioni professionali effettuate o programmate, a meno che non ricorrano le ipotesi previste dagli articoli seguenti. […] Lo psicologo può derogare all’obbligo di mantenere il segreto professionale, anche in caso di testimonianza, esclusivamente in presenza di valido e dimostrabile consenso del destinatario della sua prestazione. […] Nel caso di obbligo di referto o di obbligo di denuncia, lo psicologo limita allo stretto necessario il riferimento di quanto appreso in ragione del proprio rapporto professionale, ai fini della tutela psicologica del soggetto.”

Se chi presenta il problema è un bambino o qualcuno che non riconosce di avere bisogno di aiuto?2021-03-13T13:48:57+00:00

Nel modello breve strategico si utilizza quella che viene chiamata “terapia indiretta”. Questo tipo di terapia serve per intervenire su bambini ed adolescenti (solitamente fino ai 15 anni) senza farli partecipare ai colloqui. I genitori vengono così considerati dei co-terapeuti che metteranno in pratica con i propri figli le indicazioni ricevute dallo psicologo con l’obiettivo di ottenere cambiamenti concreti. Questa stessa modalità può, a volte, essere utile anche in quei casi in cui la persona si rifiuta di rivolgersi ad uno specialista ad esempio perché non sente di avere un problema.

Quanto dura una seduta?2021-03-13T13:48:51+00:00

La durata di una seduta non è stabilita a priori ma dipende da tanti fattori. Può variare a seconda della tipologia di problema, della fase del trattamento, delle caratteristiche del paziente. La prima seduta potrebbe durare di più, ma quasi mai supera i 60 minuti. Le sedute successive possono andare dai 20 ai 50 minuti ma vengono comunque calibrate sulle necessità del paziente.

Ho letto che fa anche sedute online, io non posso venire in studio ma ho paura che la terapia online non sia efficace.2021-03-13T13:50:08+00:00

Mai come nell’ultimo anno la tecnologia ci è stata di aiuto per continuare a portare avanti la nostra vita. Lo stesso è successo nel campo della psicologia e della psicoterapia. Grazie alle piattaforme e ai social network gli psicologi hanno potuto proseguire con i percorsi già avviati o addirittura intraprenderne di nuovi. Sicuramente al pensiero di intraprendere un percorso online la persona può avere delle resistenze ma nella pratica, sia da parte dello psicologo che dalla parte del paziente, si scoprono anche degli aspetti positivi. In questo momento di emergenza sanitaria ad esempio è possibile effettuare il colloquio guardando l’intero volto dell’interlocutore, cosa che in presenza non è possibile per via della mascherina. È inutile poi sottolineare i vantaggi logistici ma mi preme evidenziare alcune accortezze importanti: sono necessarie una buona connessione internet e uno spazio riservato in cui sentirsi a proprio agio. Anche lo psicologo adegua in parte il proprio modo di lavorare ma i risultati non subiscono variazioni.

Informazioni di contatto

PSICOLOGA FRANCESCA GRANDI

Per fissare un appuntamento o per informazioni

Scrivimi all’indirizzo francescagrandipsicologa@gmail.com

Manda un messaggio whatsapp

Telefona al numero 3283917502

Ti risponderò nel minor tempo possibile.

Ti ricordo che ricevo

  • A Cernobbio in via V Giornate, 28
  • A Alta Valle Intelvi in via Indipendenza, 6
  • A Reggio Calabria in via del Torrione, 35 c/o Centro Medico Polispecialistico RC
  • Online dove vuoi tu!

Psicologa Francesca Grandi

Aree di intervento

Psicologo Online

Torna in cima